Guanxi

Learn & Hire - La morte della formazione e la nascita del modello "Job readiness"

19 views
27/04/22

Perché è importante guardare a modelli di smart recruitment con approccio data-driven?

Se guardiamo il processo di candidatura dalla parte del Job Seeker: Più del 70% degli studenti è incerto sul proprio percorso professionale. Il 50% dei laureati svolge lavori non correlati agli studi. Ai candidati non viene dato il modo e il tempo di “sviluppare” le competenze digitali di cui il mercato ha grande bisogno. Si suppone che questo avvenga una volta assunti.

Se guardiamo il processo lato Aziende: queste entrano in contatto con gli studenti e lavoratori solo al termine dei loro studi e usano CV statici per fare valutazioni. Se i job seeker non hanno le giuste skills questo implica costi di formazione, induction a carico delle aziende e tempi lunghi di “time to performance”. E' un modello che ha metriche critiche come "Time of hire" e "Cost of hire" che gravano enormemente sull'azienda.

Manca infine completamente il concetto del Vivaio, il luogo (anche virtuale) dove l’azienda orienti e cresca i Talenti in linea con la strategia aziendale e le skills necessarie (workforce Planning). Mancanza di inclusività e diversity negli approcci di recruitment.

 

Cosa vedremo nel webinar?

Ragioniamo su delle soluzioni possibili:

1. Workforce Planning: Con Guilds42 puoi creare un Vivaio, il luogo (anche virtuale) dove l’azienda orienta e cresce i giovani Talenti in linea con la vision e le skills richieste oggi, ma anche domani. Un po’ come avviene nel mondo dello sport.

2. Hard Skills: Le Aziende creano cluster di Certificazioni che legano ai propri processi di selezione. Dati oggettivi, dashboard e metriche possono integrare info di CV Europass per accelerare valutazioni. Ai candidati non viene dato tempo di “sviluppare” le competenze pratiche che sono cercate specificatamente sulla posizione a cui si candidano.

3. Time to Performance: Il modello Pilot di Guilds42 permette di fare “training on the job” su progetti di 6 settimane. Questo non solo “prepara” alla metodologia di lavoro una shortlist di candidati (vivaio a cui attingere) ma li rende più pronti riducendo alti costi di training e formazione

Add a comment...
Post as (log out)